31 maggio 2016

Otium SERIE TV #1 - Shameless I/III e The Affair I


Buonasera gente.
Vi ho già accennato alla mia dipendenza da serie tv in questo periodo della mia vita, e naturalmente sono rimasta alquanto sbalordita nel constatare che sul blog non ne avevo mai parlato: :OOO Eh, già.
Benissimo, ho deciso di rimediare. Siccome non sono ancora psicologicamente pronta per parlare di Game of Thrones, in questi giorni la mia mente si è impantanata su due serie in particolare:
  • Shameless, che guardo la sera with my boy, visto che a lui non piace l'altra serie tv. xD
  • The Affair, che guardo da sola quando ho tempo, inedita in Italia e per questo in Sub Ita.
_________________________________________________________________________________

Shameless, stagioni I-III
Ragazzi, da sballo! Cioè che dire... amo i Gallaghers! Okay, ero scettica, pensavo si trattasse della solita pazza famiglia americana, con i vari problemi dei vari, innumerevoli, figli. E invece no. No, no, no, no, NO! E' un mondo vero, di cui entri a far parte dalla prima puntata. I vari problemi dei vari, innumerevoli, figli sono anche improvvisamente anche i tuoi e speri, ridi, piangi, sogni insieme a loro. Frank Gallagher, capofamiglia e capitano della nave, è un alcolizzato; ma non uno qualunque, no, è paradossalmente il nostro alcolizzato preferito, con il suo egoismo a tratti comico e il suo continuo bisogno di situazioni estreme, sembra sfruttare ogni minima occasione per farsi odiare e maledire dai suoi sei figli. Fiona regge la situazione, i suoi fratelli e i suoi rapporti con gli uomini, anche se a volte piange. Lip è il mio personaggio preferito in assoluto, non so perché, non so come, non ha fatto nulla in particolare per meritarsi tale onore ma è così: le vicende che riguardano lui le guardo sempre con più interesse. Alla vicenda principale si intrecciano quelle di ognuno dei sei fratelli, in un teatro di comicità, drammaticità e vita vera. Non è scontata, ecco, questo è il punto. Ho visto scene comiche, anche surreali, ma ho anche visto scene estremamente drammatiche che mi hanno tenuta attaccata allo schermo fino alla fine. Ho finito ieri la terza stagione e spero di iniziare presto la quarta e, nel frattempo, vi consiglio di entrare quanto prima, per chi ancora non avesse provveduto a farlo, nella bolgia dei Gallaghers, non ve ne pentirete mai nella vita.

The Affair, stagione I
In breve: cercavo una serie tv da seguire (come se non ne seguissi già abbastanza!), e alla fine capito su un blog che consigliava la visione delle due stagioni di The Affair. Intrigata dalla cover e dalla trama, procedo con la visione, non aspettandomi che esistesse online soltanto sottotitolata :/. Alla fine ho deciso di darle una possibilità, anche se prima d'ora non mi ero mai cimentata con il sottotitolo. Non solo è stata una bellissima prima stagione, ma ho anche preso gusto e dimestichezza con l'inglese sub ita. Mi è piaciuta, sì. La vicenda può apparire scontata, incentrata tutta sul rapporto extraconiugale di Noah e Alison, entrambi sposati, durante le vacanze estive a Montauk, New York; ma non lo è. Subito mi ha colpita la narrazione dei due diversi punti di vista: la prima metà della puntata è incentrata su uno dei protagonisti (scena narrata dal suo punto di vista etc), mentre l'altra metà della puntata è incentrata sul punto di vista dell'altro (quindi a volte un'altra versione della stessa scena). In sottofondo un'indagine per omicidio da un tocco di suspense e adrenalina a tutto il resto. Ho terminato la prima stagione e stavo iniziando a guardare la seconda, ma poi ho deciso di prendermi una pausa. Credo che ci vorrà un po' prima di riprenderla, anche perché nel frattempo è online la nuova stagione di Bloodline. In sostanza: qualcosa di diverso dal solito.

Curiosissima di conoscere le vostre serie tv preferite, aspetto i vostri consigli. Quale dovrei iniziare, secondo voi?

Nessun commento:

Posta un commento