29 gennaio 2016

Recap #3

Buonasera, lettori.
Lo so, lo so, avete sentito la mia mancanca in questi dieci quindici giorni. Intanto non riesco a giustificare la mia assenza se non dicendovi: esami! Credo che l'ansia a cui è sottoposto, ad ogni sessione, uno studente universitario non ha eguali nel mondo. Sto preparando un esame di storia medievale e credo sia quello che più sto odiando nella mia carriera. Okay, non ho trovato un minuto libero per farmi sentire, mea culpa, mi farò perdonare. :3
Allora, è giunto il momento di rimettere in ordine pensieri e attività, contrastando la mia attitudine al disordine cosmico. Per questo motivo andrò in stampa, oggi, con una puntata di Recap generale.

Gli ultimi arrivi nella mia libreria
           
Ragazzi, udite udite... ho vinto ben DUE giveaway! Cioè, non uno o nessuno, ma due. Lo so, sono anch'io rimasta senza parole appena l'ho saputo, data la mia scarsa fortuna. Ebbene sì, ho vinto "Il potere della lista" e "Cercando Alaska". Il primo mi ispirava tantissimo e non vedo l'ora di leggerlo, mentre di Green non ho mai letto nulla, quindi non so cosa aspettarmi, ma la frase della quarta di copertina mi piace. Grazie ancora a Monia e Aquila Reale per avermi dato questa grande opportunità. Nel frattempo ho comprato due classici che mi mancavano e spero di trovare il tempo di divorarli!
_____________________________________________________________________________

 In lettura
Sto leggendo "La ragazza dello Sputnik" per la challenge a cui partecipo, ma devo dire che la lettura sta procedendo molto a rilento. Sarà per gli impegni, sarà per il fatto che lo sto leggendo al pc... ma non riesco a procedere. Sono ferma a metà libro già da qualche giorno. Forse dovrei valutare l'ipotesi di acquistarlo in formato cartaceo, per vedere se riesco a finirlo e, finalmente, a procedere con le altre letture, per challenge e non. Fatto sta che Murakami non mi ha mai delusa, a partire da 1Q84, fino a Norwegian Wood, che è il libro che mi è piaciuto meno. Spero davvero di uscire da questa situazione che, ahimè, credo capiti prima o poi a tutti i lettori incalliti. Niente, sono in stallo completo, totale e inesorabile. Help me.

______________________________________________________________________________
                         Consiglio musicale
Ragazzi, ho una scoperta da condividere con voi. Volevo, infatti, segnalarvi un brano in particolare di Eman, un ragazzo calabrese. Ritengo sia veramente bravo e fuori dai soliti canoni, per questo motivo vi lascio il video di una delle canzoni che maggiormente preferisco. Sono curiosissima di sapere cosa ne pensate di lui e del suo modo di cantare cose e situazioni. Cioè... a me piace da morire, e poi, oh, sù calabrisa!


Aspetto i vostri pareri su Eman e sulle novità della mia libreria!

12 commenti:

  1. Ti è andata bene! Cercando Alaska è bellissimo, uno dei miei preferiti di Green (forse lo preferito anche a Colpa delle stelle!). Il potere della lista mi ispira parecchio *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh che sollievo, meno male! *.*
      Sto già leggendo Il potere della lista ed è abbastanza scorrevole, ti farò sapere! Un abbraccio :)

      Elimina
  2. Ciao Sarah! <3 Allora, Cercando Alaska mi era piaciuto molto, sono convinta che lo apprezzerai anche a te! E Il potere della lista ce l'ho sul Kindle, dovrò leggerlo appena possibile. Non parliamo di esami, collega! Io sto preparando Filologia Romanza ... Storia Medievale mi aspetta alla prossima sessione D:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adel :3 sono contenta del tuo parere positivo su Cercando Alaska, perché ero totalmente cruda su Green! Per quanto riguarda storia medievale... stendiamo un velo pietoso, proprio. Sarà il professore, ma lo sto odiando, letteralmente.
      Un bacione

      Elimina
  3. Non ho letto Cercando Alaska, ma ho letto altri libri di John Green e non mi sono piaciuti molto.... mentre La ragazza dello Sputnik è fra i miei libri preferiti in assoluto... magari andando avanti nella lettura ti prenderà.... E in bocca al lupo per gli esami ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ari, anch'io non ho mai letto nulla di Green, forse proprio perché dominava le classifiche e mi sapeva di commerciale. Comunque proverò, anche perché i pareri son positivi. Per Murakami non so cosa mi succede... proverò il cartaceo. Crepi il lupo e un abbraccio!

      Elimina
  4. Secondo me dovresti provare a leggere La Ragazza dello Sputnik in formato cartaceo: quel libro è meraviglioso, non può non piacere o.O ahahah no scherzo, ognuno dopotutto ha i propri gusti! Io, per esempio, trovo che Norwegian Wood sia il più bel libro di Murakami (tra quelli che finora ho letto)! xD

    In bocca al lupo per gli esami, purtroppo ti capisco fin troppo bene in questo momento: ho un esame giorno 8 e sono qui tranquilla a girare per blog! Ahahahah che Dio mi aiuti! XD

    Un bacio,
    Alba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alba,
      credo proprio che tu abbia ragione, è il pc che mi sta rovinando una così bella lettura. In bocca al lupo anche a te per l'esame, e anch'io ti capisco benissimo... d'altronde sono qui a girare per i blog proprio come te *ahahahahahaah, risata isterica*
      Un bacione

      Elimina
  5. Ho amato Cercando Alaska, sicuramente il mio preferito di Green. Spero ti piaccia ^^
    Il potere della lista mi ispira molto ma ancora non mi decido a leggerlo!Curiosa di conoscere il tuo parere ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo proprio che sarà la mia prossima lettura... ne parlate tutti così bene! Non appena terminerà Il potere della lista ne farò una recensione. :3
      Un abbraccio

      Elimina
  6. Ho letto il Signore delle Mosche qualche tempo fa e davvero mi è piaciuto, è molto moderno come classico... di Green ho letto solo Colpa delle Stelle, non trovo mai tempo (o forse voglia) di leggere i suoi romanzi, Il potere della Lista ce l'ho in ebook, anche se ancora devo capire bene di cosa parli, perché la trama è tanto misteriosa quanto confusa...

    RispondiElimina
  7. Sono qui per spronarti a leggere La ragazza dello sputnik, libro meraviglioso che, se ami Murakami, non ti deluderà. Ma sono quei libri che necessitano un certo coinvolgimento emotivo, quindi il mio consiglio è di prenderti il tempo necessario, magari preferendo per l'appunto il formato cartaceo, e concederti una pausa dal resto, quando potrai. Sono sicura che ti piacerà!

    RispondiElimina