27 novembre 2015

Poesia on the road #1 - Ho sceso, dandoti il braccio




Lettori, vi annuncio oggi la nascita di una nuova, speciale, rubrica.
Poesia on the road nasce dalla collaborazione tra Otiumentis e Adele del blog The Book Lawyer, e intende associare ad una poesia, scelta da noi di volta in volta, un luogo e una playlist musicale.
Crediamo nella poesia "on the road", di strada, quella che suscita emozioni e sentimenti contrastanti in ognuno di noi, e per questo abbiamo deciso di provare a trasmettere le nostre personalissime sensazioni riguardo a questo bel viaggio. Non ci resta che cominciare con la prima puntata, che vedrà protagonista la famosissima poesia di Montale: Ho sceso, dandoti il braccio.

Ho sceso, dandoti il braccio, almeno un milione di scale
E ora che non ci sei è il vuoto ad ogni gradino.
Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio.
Il mio dura tuttora, né più mi occorrono
Le coincidenze, le prenotazioni,
le trappole, gli scorni di chi crede
che la realtà sia quella che si vede.

Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio
Non già perché con quattr'occhi forse si vede di più.
Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
Le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate,
erano le tue.


 
Per questa prima puntata sono volata alle Hawaii.
Esiste un posto chiamato Haiku Stairs (noto anche come Stairway to Heaven) sull'isola di O'ahu, caratterizzato da un ripido sentiero installato in mezzo al vuoto.
Leggendo e rileggendo la poesia li ho immaginati, i protagonisti, su quei gradini. Scendono dandosi il braccio, avvolti da una fitta nebbia che li fa procedere lentamente. Milioni di scale sotto ai loro piedi, grigio davanti ai loro occhi. Guardate meglio... potete vederli anche voi.  
Potete vedere un uomo che sostiene una sposa, la sua, che non vede bene. La sorregge e la guida lungo il percorso. Si nota una foschìa che noto anche mentre leggo le parole della poesia, le parole di un uomo che ricorda e, nel suo ricordo, sente la solitudine di chi ha perso qualcuno.
"Ho sceso milioni di scale dandoti il braccio", li vedete? Proprio lì, come un miraggio, un'immagine sfocata. Due amanti che scendono i mille gradini della vita, in silenzio, insieme. 
Poi, a guardare meglio, si nota un uomo solo, più nitido dei suoi ricordi: "Il mio [viaggio] dura tutt'ora".



Al di là di ogni materialismo, di ogni tipo di apparenza, questo posto mi ha subito immerso nell'atmosfera della poesia. "Le sole vere pupille, sebbene tanto offuscate, erano le tue."
Una vista offuscata dalla nebbia della miopia, che riesce però a penetrare il vero senso delle cose, non cedendo alla vera nebbia dell'apparenza.


Ora non vi resta che correre a scoprire la playlist scelta da Adele: The Book Lawyer.

Cosa ne pensate di poesia on the road? Sono curiosissima di sapere la vostra opinione su questa nuova rubrica. Volereste subito alle Hawaii, eh? :D


Esse

10 commenti:

  1. Ciao! Sono una nuova follower, ho scoperto il blog grazie a questa iniziativa nel blog di Adele =)
    Fantastico questo posto, correrei subito a comprare un biglietto per visitare le Hawaii *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao avida lettrice! Mi fa molto piacere che ti sia piaciuta questa iniziativa.
      Poi bhè... è un posto fantastico! Se potessi andrei subito anch'io.
      Ora vengo a visitare il tuo blog :)
      Un abbraccio

      Elimina
  2. Come ho detto ad Adele, questa è una splendida rubrica; originale e molto interessante.
    Mi è piaciuto molto completare il viaggio, passando dalla poesia, alle canzoni, alla destinazione. Bravissime, è stato proprio bello e non vedo l'ora di leggere/ascoltare il vostro prossimo viaggio.
    In più, con l'occasione ho scoperto il tuo blog e ne sono diventata lettrice. :)
    Ancora complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa davvero piacere che tu l'abbia apprezzata così tanto! Wow!
      Ci daremo da fare!
      Ora volo da te.

      Elimina
  3. Questa rubrica mi piace molto :) anche perché di mio leggo pochissime poesie e questo è un modo per recuperare ;) non avevo mai sentito parlare di questo posto ma ora che ho visto le immagini vorrei andare a vederlo dal vivo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ariiii, mi fa davvero piacere!
      Ti aspetto anche alla prossima puntata allora :D

      Elimina
  4. Una nuova rubrica è proprio originale, brave ragazze! Questa è la mia poesia preferita in assoluto e non potevi abbinarla meglio: da una parte la malinconia di Montale e dall'altro la spensieratezza delle Hawaii e l'atmosfera magica delle Stairway to Heaven. Primo post TOP! (odio usare questo termine, ma ogni tanto è l'unico modo per esprimere il concetto!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow, sono davvero contenta! Grazie per i complimenti! *.*
      Hai colto in pieno le mie intenzioni.
      Un abbraccio

      Elimina
  5. che bella questa idea di scoprire così le poesie :)

    io amo questa poesia di Montale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Federica, piace tanto anche a me! :D

      Elimina